… piccolo e frivolo appunto al post pubblicato da Elena (perché fortunatamente ci sono anche queste cose…)
Nella gitarella a Kampong Chanang, si é unito al nostro trio un cappelino di paglia (da piccola pescatrice cambogiana) che non solo é diventato subito la nostra mascotte, ma serve anche a proteggere la bionda testolina di Arianna.
É stato l’acquisto del secolo (o la svolta come direbbe qualche altra di mia conoscenza).
Il giorno dopo un altro cappellino ha deciso di accompagnarci.
Ora siamo in 5.
Per la serie…sbrucciacchiate e sudate sí, ma sempre con glamour.

Adesso siamo appena rientrate da un giretto in cittá per cercare di contrattare con i tuc tuccari.
Impresa quanto mai difficile per noi che ci stanchiamo subito.
Se non aggiorniamo il blog troppo spesso é proprio a causa della contrattazione folle.. ci porta via tropppo tempo, come mi suggerisce Elena.
A me poi.. che mi faccio fregare anche dai bambinetti…..

Annunci